ITAItalianoEnglishENG
Strada dei vini e dei sapori - Colline di Scandiano e Canossa
Foto Gallery
Per saperne di più
Ludovico Ariosto: poeta reggiano dell'epica cavalleresca
Ludovico Ariosto nacque a Reggio Emilia l'8 settembre del 1474, primo di dieci fratelli. Suo padre, di nobile ...
I Santi Crisante e Daria riposano nel Duomo di Reggio Emilia
La loro vicenda, narrata in modo epico e fantasioso nella “passio”, di cui si hanno versioni sia in latino ...
Matilde, una "prima donna" nell’Europa medievale
 Matilde, una "prima donna" nell’Europa medievale La contessa Matilde di Canossa fu una figura di primo piano ...
A Reggio Emilia nasce la bandiera italiana
 A Reggio Emilia nasce la bandiera italiana Il verde, il bianco e il rosso: sono questi i colori simbolo ...

Matteo Maria Boiardo poeta e conte di Scandiano

Matteo Maria Boiardo nacque in una delle sale della Rocca di Scandiano. Apparteneva alla famiglia dei conti di Scandiano, collegati al ducato di Ferrara. Quando, a dieci anni, rimase orfano, fu accolto ed educato alla corte di Ercole I. A vent'anni assunse il governo del feudo di Scandiano, e in seguito ricevette numerosi incarichi di notevole responsabilità, come il governatorato di Modena (1480-1483) e quello di Reggio Emilia (dal 1487 fino alla morte avvenuta nel 1494).

Boiardo (nipote del poeta e umanista Tito Vespasiano Strozzi), assimilò l'amore per la letteratura classica e, oltre a tradurre opere latine e greche, si dedicò alla composizione di testi poetici sia in latino sia in volgare.
Tra le opere latine sono da notare i
Carmina de laudibus Estensium,vdi chiaro intento encomiastico, e Pastoralia, egloghe ispirate alle Bucoliche di Virgilio.
Sviluppò temi bucolici anche in volgare nella raccolta
Pastorale; scrisse inoltre la commedia Timone, derivata da un dialogo di Luciano Samosata. 

Le opere più importanti sono la raccolta di liriche Amorum libri tres, ispirata dall'amore per la nobildonna reggiana Antonia Caprara, e il poema cavalleresco Orlando innamorato

Il poema riprende con grande fantasia e gusto narrativo i temi e i personaggi de romanzi cortesi.

Il poema rimase incompiuto pochi mesi prima della morte del poeta, avvenuta in un periodo assai grave per l'Italia, con la discesa dei francesi di Carlo VIII, cui fanno esplicito riferimento gli ultimi versi. Il poema ebbe grande successo, poiché interpretava con sensibilità umanistica i valori cortesi dell'epoca feudale ormai al tramonto. Ludovico Ariosto riprese la trama dell'Orlando Innamorato per il suo Orlando Furioso proprio nel punto in cui il Boiardo s'era interrotto.

Strada dei Vini e dei Sapori - Colline di Scandiano e Canossa - info@stradaviniesapori.re.it