ITAItalianoEnglishENG
Strada dei vini e dei sapori - Colline di Scandiano e Canossa
Dove siamo
Foto Gallery

Museo Cervi

LocalitaGattatico
Indirizzoviale Fratelli Cervi, 9 - 42043 Gattatico (RE)
Telefono0522678356
FAX0522477491
Emailinfo@istitutocervi.it
Webwww.istitutocervi.it

La struttura

Il Museo Cervi è ambientato nella casa abitata dalla famiglia Cervi dagli anni venti del secolo scorso, un'ampia struttura colonica sita a "I Campirossi", un podere di cinquantatre biolche reggiane, sedici ettari circa, che si estende fra Gattatico e Campegine.

 

A partire dalla raccolta degli oggetti e dei documenti sulla Resistenza che la famiglia dei sette fratelli, fucilati per mano dei fascisti nel dicembre del 1943, aveva conservato fin dagli anni della guerra, la casa si sviluppa fin dagli anni cinquanta, quando è meta di un pellegrinaggio laico da parte di migliaia di persone e di tutti coloro che si riconoscono nei valori dell'antifascismo e della democrazia.


Casa Cervi è oggi moderno "Museo per la storia dei movimenti contadini, dell'antifascismo e della Resistenza nelle campagne" dopo un lento e quasi spontaneo processo di trasformazione della casa contadina in Museo che si è concluso con il riallestimento del 2001.


Il Museo è gestito dall'Istituto Alcide Cervi, fondato nel 1972 per volontà di quattro soci fondatori, fra cui l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (Anpi), con lo scopo di promuovere la conoscenza e la memoria della vicenda della famiglia Cervi e del patrimonio materiale e documentario conservato a casa Cervi, e di indagare il Novecento attraverso attività scientifiche, di ricerca e didattiche, con particolare attenzione ad alcuni aspetti  nodali come la storia dei movimenti contadini, l'antifascismo, la Resistenza e la memoria della Resistenza, la costruzione della memoria repubblicana e democratica nel dopoguerra.

 

Recentemente è stata realizzata a lato del Museo la Biblioteca Emilio Sereni che ospita i libri e le carte del grande intellettuale e studioso del mondo contadino e del paesaggio agrario, insieme agli archivi nazionale del movimento contadino.

Museo e Bibloteca Sereni affacciano sul podere dei Campi rossi, un tempo lavorato dai Cervi e oggi Parco Agroambientale per il racconto della storia del paesaggio nel novecento.

Il Museo è provvisto di un punto di ristoro e di ristorante con prodotti tipici del territorio.

 

La cucina osserva nella confezione dei cibi tutte le tecniche caratteristiche della cucina tradizionale del territorio.

 

Sono possibili menu per vegetariani, celiaci, veganiaci, vegani.

Strada dei Vini e dei Sapori - Colline di Scandiano e Canossa - info@stradaviniesapori.re.it